PELLE GRASSA E ACNEICA?

La pelle grassa è un biotipo cutaneo sgradevole che crea frequentemente imbarazzo. Questa condizione è dovuta ad un’iperseborrea cioè ad un’eccessiva produzione di sebo e l’origine è talvolta costituzionale ma spesso frutto di errori nella gestione della cosmesi quotidiana.


ECCO LA SOLUZIONE >

PROBLEMI DI CELLULITE?

Averne provate tante contro la cellulite non significa aver percorso la strada giusta. La cellulite è una patologia in continua evoluzione, richiede quindi, sempre un intervento terapeutico con una corretta diagnosi: solo così si potrà, insieme, raggiungere l’obiettivo.


ECCO LA SOLUZIONE >

MACCHIE CUTANEE?

La pelle è esposta continuamente a numerose aggressioni che, unite all’invecchiamento cutaneo fisiologico, possono indurre la comparsa di discromie o macchie. Un’indagine accurata permetterà di comprendere quali cause ne hanno portato alla comparsa e di definire così il corretto intervento terapeutico.


ECCO LA SOLUZIONE >

Vuoi perdere peso?

Seguire una dieta studiata sulla propria persona, con un piano alimentare specifico per i propri bisogni, è quanto servirebbe ad ognuno di noi per vivere sani ed in forma. d ognuno la sua dieta però, visto che tutti siamo differenti, e non solo in termini di età, statura e peso.


ECCO LA SOLUZIONE >

Denti macchiati?

In un’epoca in cui il perseguimento della bellezza è fondamentale, avere un bel sorriso ci aiuta a migliorare i nostri rapporti interpersonali, ci fa sentire più sicuri di noi stessi.


ECCO LA SOLUZIONE >

Seguici su

Come fare una buona pulizia con lo spazzolino

Come fare una buona pulizia con lo spazzolino

Può sembrare una cosa banale ma la pulizia con lo spazzolino solleva da sempre molte domande. Eh già, perché la pulizia dentale quotidiana rappresenta una fase decisiva per la prevenzione di patologie dentali o gengivali causate da accumuli di placca e tartaro.

Andiamo quindi a vedere passo dopo passo qual è il modo migliore per ottenere risultati tramite pulizia con lo spazzolino.

Pulizia con lo spazzolino: quando, quanto, come?

Quando andiamo dal dentista per la nostra seduta di igiene orale, spesso ci troviamo ad ascoltare l’igienista che ci spiega come procedere correttamente alla quotidiana pulizia con lo spazzolino.

Cerchiamo quindi di riepilogare tali istruzioni rispondendo alle tre domande fondamentali, dalla più semplice alla più complessa.

Per quanto tempo?

Facile, lo spazzolamento deve durare almeno due minuti consecutivi.

Quando?

I denti andrebbero lavati almeno due volte al giorno, meglio tre dopo i pasti principali. Generalmente si pensa che la pulizia con lo spazzolino vada effettuata immediatamente dopo aver mangiato. Eppure, recenti studi dimostrano che una pulizia più efficace si ottiene a distanza di mezz’ora dalla conclusione del pasto in modo da permettere alla saliva di indebolire gli acidi degli alimenti, che non andranno così a sedimentarsi sullo smalto dentale causando corrosione.

Come rendere efficace la pulizia con lo spazzolino?

Ed eccoci al punto più complesso. Il movimento naturale quando ci si spazzola i denti è orizzontalmente. In realtà, in questo modo l’unico effetto che otteniamo è uno spostamento della placca tra i denti. Il verso di spazzolamento giusto è quindi quello verticale: per l’arcata superiore, dall’alto, ovvero il punto di giunzione tra dente e gengiva, al basso; mentre per l’arcata inferiore, dal basso all’alto.

Inoltre, è molto importante ricordarsi di spazzolare entrambe le arcate dentali sia esternamente che internamente.

Non solo pulizia con lo spazzolino

Accanto allo spazzolino, manuale o elettrico che sia, vanno aggiunti anche altre due alleati alla nostra igiene orale: il filo interdentale e il collutorio.

Infatti, come abbiamo visto la pulizia con lo spazzolino assicura l’eliminazione della placca dalla superficie del dente ma non riesce a raggiungere con facilità i piccoli spazi tra i denti, causando così disturbi quali gengiviti o parodontite. Per questo, è importante usare nella propria igiene quotidiana anche il filo interdentale che, passato nelle fessure tra dente e dente, andrà a eliminare qualsiasi residuo di cibo e di placca.

Inoltre, va prestata molta attenzione anche alla pulizia di tutto il cavo orale, capace di ospitare molti batteri causa di alitosi e carie, tramite l’uso del collutorio.

Nei centri Medical Pro Forma troverai specialisti in grado di consigliarti sugli strumenti più adatti alla tua igiene orale quotidiana.

No Comments

Leave a Reply